Le Torri di Watts – Lucia Ianniello Trio

Le Torri di Watts – Lucia Ianniello Trio

Data eventofebbraio 2, 2018

Inizio evento21:00

Fine evento23:00

LocaleIL CIRCOLO DELLE QUINTE

LocationHouse Concert laura.urbani25@gmail.com

Statuslaura.urbani25@gmail.com

Venerdì 2 marzo ore 21 al Circolo delle Quinte – Roma

LE TORRI DI WATTS
Lucia Ianniello, tromba
Vanda Rapisardi, voce
Paolo Tombolesi, pianoforte e tastiera

——–
Watts, distretto residenziale di Los Angeles, è famosa per le sue torri erette fra il 1921 e il 1954, con meticolosa e certosina pazienza, dall’immigrato italiano Sabato Rodia di Serino, in provincia di Avellino, in Campania. Il muratore Rodia, nato nel 1879, progettò da solo e realizzò con attrezzi a mano, delle torri alte 30 metri, fatte di metallo, malta, vetro, conchiglie, frammenti di terracotta e porcellana. Un riciclatore ante litteram, insomma!Le Watts Towers hanno retto al terremoto del 1994 e a una tempesta del 1998. Furono rispettate, uscendone indenni, anche durante i terribili scontri a sfondo razziale, del ‘65.Rodia chiamò la sua opera “Nuestro Pueblo” e negli anni successivi, l’architettura è diventata simbolo di libertà e fantasia e icona degli afroamericani.Sono state un simbolo anche per i jazzisti.Per certi versi il lavoro di Rodia aveva delle assonanze con l’improvvisazione in musica. Infatti, lo sperimentalismo inquieto di Rodia fu di ispirazione per i giovani artisti del quartiere, e soprattutto per gli improvvisatori, come testimoniano Charles Mingus e Buddy Collette.Oggi le Torri sono sede del Watts Towers Arts Center e ospitano ogni anno il Simon Rodia Watts Tower Jazz Festival. A partire dagli anni ’70, presenza fissa di questo festival fu la Pan Afrikan Peoples Arkestra, diretta da Horace Tapscott. È proprio dal loro repertorio che sono stati tratti alcuni brani che saranno eseguiti nel programma della serata, oltre a brani originali.
Il concerto avrà inizio con la proiezione di un breve filmato realizzato da Lucia Ianniello e Paolo Tombolesi con documenti estratti dai seguenti film .
-The Towers, di William Hale (1957)
-I build the tower, di Edward Lander e Brad Beer (2006).

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. AccettaLeggi